Dura forse un po’ pochino –fino al 20 novembre, peccato! – la mostra milanese di Palazzo Reale Gioielli alla moda curata da Alba Cappellieri con oltre 500 pezzi che tratteggiano la storia del gioiello in Italia DI, PER e CON la moda. Firme note, piccoli artigiani, nomi emergenti, ognuno con il proprio contributo per disegnare un quadro globale fatto di – e cito il comunicato stampa– “arte e tecnologia, bellezza e innovazione, creatività e manifattura, artigianato e industria”. Chiude anche il 20 novembre la mostra della serie Grandi Bigiottieri Italiani a cura di Bianca Cappello dedicata a…

Forse avrei dovuto mettermi al giapponese – ora è un po’ tardi – almeno per far onore al progettone dell’AGC Dialoghi Italia-Giappone, cominciato l’anno scorso con una mostra itinerante all’istituto di cultura a Tokyo e che ha appena conclusa la sua tappa padovana all’Oratorio di San Rocco aggiungendovi anche una ricca tavola rotonda sui nuovi scenari e le nuove tecnologie nel gioiello contemporaneo. Gli artisti italiani hanno interpretato gli elementi della cultura giapponese (dal monte Fuji all’onda di Hokusai, dal giardino zen al trucco del teatro Kabuki, giusto per dare qualche esempio) e…

Mentre scrivo ascolto questo pezzo che ti entra nel cuore sbocconcellandolo anche un po’. Allora gli rubo subito una frase che diventa il mio titolo. Niente male. Sempre Pino Daniele comunque. Buona intro per parlare di cuore. “Cuore” come tema difficilissimo della selezione Gioiello della Venice Design Week 2016. I vincitori (Corrado De Meo 1, Kalliope Thodoropoulou 2, Rita Martinez 2 pari merito) sono riusciti a non cadere nell’ovvio restando coerenti, a dare emozione, raccontarci una storia. Insomma bravi.   Numero uno e vincitore è Corrado De Meo che con il…

Avevo contrassegnato con bandierina verde nella posta in arrivo, qua e là, alcuni appuntamenti con mostre, fiere, premi al gioiello che coinvolgono o hanno coinvolto molti artisti italiani giramondo.   Alla fiera Design Miami/Basel, questa volta a Basilea, la Galleria Antonella Villanova di Firenze presenta l’accoppiata Peter Chang and Monica Cecchi (giusto fino al 19 giugno)! A Venezia fino al 26 giugno prosegue l’iniziativa Adornment – Contemporary Jewelry Exhibition con la mostra The shape of wearable art alla galleria Venice in a Bottle: Rosalba Balsamo, Florence Croisier, Clara del Papa, Marion Delarue, Eleonora Ghilardi, Elie…

Vediamo che cosa ho appunto sulla mia bacheca come eventi “gioielleschi” di questo periodo. Ci ho messo subito la XXI Esposizione Internazionale della Triennale a Milano dove il gioiello torna trionfatore con la mostra Brilliant! I futuri del gioiello italiano a cura di Alba Cappellieri (fino al 12 settembre). Cinquanta super gioielli (collier)  in bell’incrocio tra innovazione tecnologica, tradizione e sublime savoir-faire. Eccovi i nomi: Antonini, Giampaolo Babetto, Giampiero Bodino, Buccellati, Bulgari, Margherita Burgener, Fabio Cammarata, Monica Castiglioni per Bijouet, Chantecler, Roberto Coin, Comete, Crivelli, Riccardo Dalisi, Damiani, De Simone, Sandra di Giacinto, Gianfranco Ferre’,…

Storia della Bigiotteria Italiana di Bianca Cappello (edito da Skira) non è un libro di consultazione tipo enciclopedia come mi immaginavo, ma è un quasi-romanzo da leggere tutto d’un fiato. Racconto a base di vita italiana tra quotidianità e fatti storici, nel quale la bigiotteria è il filo conduttore. Si intrecciano allora le vicende delle nappine dei sautoir del primo ventennio del Novecento con quelle del Vestito Antineutrale di Giacomo Balla (1913); il premio Nobel italiano per la chimica Giulio Natta nel 1963 “influenza” con le sue scoperte l’utilizzo della plastica per i grandi orecchini; Tangentopoli e Mani pulite orientano il…

Impianti, prolungamenti del corpo, inclusioni, protesi… dagli anni Settanta il gioiello contemporaneo è tutt’altro che estraneo a questo tipo di dialogo invasivo con il corpo. Non potevano mancare delle proposte di questo genere nella selezione ufficiale di Schmuck 2016 curata dall’artista Peter Skubic che, tanto per dirne una, nel 1975 si fece impiantare in un braccio un elemento di metallo Jewellery under the Skin.

Federica Sala, fresca di Master alla scuola di Firenze Alchimia (tutor Jorge Manilla), con una passione indiscutibile per il vetro (non a caso ha lavorato tre anni con il grande Giorgio Vigna), una sorprendente tecnicità e una determinazione ammirevole ha presentato a Monaco durante i giorni di Schmuck il suo lavoro Unbearable Lightness.

1 2 3 4 5 35 Page 3 of 35